Hotel Riva del Sole Cefalů

Nel 1131, Ruggero II fece costruire lo splendido Duomo: la tradizione vuole che il potente re normanno, colto da una terribile tempesta al largo della costa siciliana, avesse fatto voto di costruire una cattedrale se fosse riuscito a salvarsi.

Le vicende costruttive furono complesse, con notevoli variazioni rispetto al progetto iniziale, e l’edificio non fu mai completato definitivamente.

La posa della prima pietra avvenne il giorno di Pentecoste nel 1131 alla presenza di Ugone arcivescovo di Messina a cui la ricostituita Diocesi di Cefalů era suffraganea e nel 1145 furono realizzati, da manodopera bizantina, i mosaici nell'abside e sistemati i sarcofagi porfiretici che Ruggero II aveva destinato alla sepoltura sua e della moglie, poi trafugati da Federico II "approfittando dell'assenza temporanea dell'allora vescovo di Cefalů Jocelmo" e portati a Palermo dove ancora oggi si trovano. Le spoglie di Ruggero II avrebbero dovuto riposare nella navata trasversale della basilica, lo testimoniano le figure in rilievo rappresentanti il leone: simbolo di regalitŕ; la tartaruga: simbolo di eternitŕ; il Profeta Elia trasportato in cielo dai capelli dell'angelo; Edipo cieco simboleggiante gli enigmi della vita.

Annesso al duomo č un elegante chiostro con colonne binate sormontate da capitelli figurati, fra i piů notevoli esempi di scultura medievale in Sicilia.